la resa dei tonti

  • L’attualmente brillantissima squadra di futbòl Hellas Verona (in corsa per la retrocessione in serie Piedeabanana, credo) annovera, tra i suoi punti di forza, una delle tifoserie più simpatiche dell’emisfero nord. Due sabati fa hanno di nuovo dato il meglio guadagnandosi le “porte chiuse” per la partita in casa. Seguono sacrosante proteste della povera curva bistrattata dal Governo (l’avevate capito che è un complotto del Governo, no?). E il nostro beneamato sindaco cosa fa? Chiede scusa? Fa la faccia scura? Dice loro “scemiscemi” pubblicamente? naaaa… Piazza in piazza un megaschermo così la partita se la possono vedere lo stesso, in centro. Che bello.
  • Ieri sera, di fronte ad un Pierferdinando Casini talmente lampadato e platinato da sembrare lo zio di Beyoncè, Fabio Fazio accaponòmmi la pelle augurandosi che per il Sig. Cuffaro si risolva, in ogni caso, tutto bene. Comunque. Lapsus? Orrore.
  • Il tizio che ieri parlava di complotti delle frange estremiste della Magistratura e di “caccia all’uomo” (dopo le Toghe Rosse, le Toghe Predator) oggi ha fatto su un casino e, di nuovo, siamo qua a fare l’operetta invece della Repubblica.

Son stufa, qualcuno dica qualcosa di intelligente. Anche a caso va bene.

Annunci

2 pensieri su “la resa dei tonti”

  1. I primi a pagare le conseguenze dell’atteggiamento di pochi bruti siamo proprio noi: le persone che, avendo l’abbonamento, gradirebbero semplicemente potersi vedere la loro partita in santa pace (e sono tanti credimi) se questa ti sembra giustizia…

    Per qunto riguarda il sindaco non lo stimo proprio per niente (hai dimenticato di dire che è della lega, ha partecipato poche settimane or sono ad una manifestazione di estrema destra, attua provvedimenti vessatori nei confronti dei cittadini extracomunitari sorpresi a far niente sulle panche della Brà e nonostante questo si sorprende se ci danno dei razzisti!!!) e non condivido per niente la sua scelta di far installare il megaschermo perchè non farà certo ragionare meglio dietrologisti e complottisti per c’è anche da dire che, nel caso di specie (presunti cori razzisti in PROSESTO – HELLAS VERONA) c’è stata una clamorosa (quanto meritata) montatura da parte degli organi di stampa scatenati dall’assit, non so quanto involontario, della sig.ra Pasini (presidentessa della squadra lombarda): alla fine, l’unico ad uscirne vincitore, è Tosi che, da buon opportunista, ha guadagnato altri punti, se mai gli fossero serviti, per la sua campagnia politica… Di bene in meglio direi :o(
    Saluti

  2. Ne escono vincitori anche i pochi bruti che fanno un po’ quello che gli pare. Perchè “loro” saranno anche pochi, ma pochi sono anche quelli che reagiscono a questi cori, a questi insulti, a queste manifestazioni di ottusità estrema.

    Non si tratta di godersi una partita in pace ma di dimostrare che quell’atteggiamento idiota non vi appartiene: manca la mai tanto celebrata “indignazione”, quella vera.

    Sai cosa mi piacerebbe? Mi piacerebbe che tutte le persone che si sentono davvero insultate da questi atteggiamenti idioti (e NON perchè salta una partita ma perchè il comportamento di quei pochi bruti è immondo) nel momento in cui attaccano quei cori si alzasse e se ne andasse a casa. Mi piacerebbe vedere un’intera ala dello stadio che si svuota in silenzio, lasciando i pochi bruti senza il loro pubblico. E soprattutto vorrei vedere l’intera squadra che prende e se ne esce dal campo senza una parola. Ogni volta.

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...