un tè col Bianconiglio…

e che queste cinque persone si arrangino a riconoscersi, dovrò mica fare tutto io?

DIRE
Caro lui.
Dire dire dire. Non posso dirti niente, non è il momento.
Non è mai il momento: ci siamo sbagliati di poco ma quel poco è stato abbastanza per cambiare le cose. Ci giriamo intorno a ‘sto fatto, giocandoci sopra come un qualcosa che sta lì e non fa male, come in attesa di tempi migliori. Che mica arriveranno, ormai. Continueremo a far finta di nulla, a giocarci sopra. Non so te, ma io lo trovo pure divertente.

FARE
Il problema è che ti sento sempre un passo avanti a me. Più forte, più interessante, più arrabbiata, più sicura, più complessa, con molta più vita e meno fuffa da raccontare. Ma anche più fragile e più facile da ferire. In parte ti difendi molto più di me, in parte rischi maggiormente e ti metti molto di più in gioco.
Ho sempre l’impressione che una di noi due potrebbe fare a pezzi l’altra, mi tengo in disparte perchè non so cosa fare e a te sembra che non voglia passare dal tuo mondo, mentre è solo un senso di inadeguatezza che mi segue da sempre e con te è un poco più forte. Quindi sto ferma, non faccio nulla per paura di rompere qualcosa o di farmi male, forse senza motivo. Cheppalleperò perdere il ritmo delle cose per paura di spezzarlo.

BACIARE
La prima cosa che ho pensato di te è stata “odddiochebello!”
Occhei, non sarà stato un pensiero aulico, ma mica ti voglio bene per quello: hai di meglio da offrire che un bel faccino. E’ che mi distrae.
Mi distrae quando mi fai ridere, quando mi racconti le cose, quando fai il secsi e quando giochi a fare il complicato. Ma mi distrae anche nelle occasioni in cui sarebbe il caso di mandarti a remengo definitivamente.
Detesto i bei faccini, mi diminuiscono la concentrazione.

LETTERA
Hai tante cose dentro e non ci credi. Ti lasci fare, come se il tempo fosse infinito e permetti ad ogni cosa di influenzarti, di guidarti o di frenarti. Senza credere davvero alla realtà di una schiera di persone che ti vuole bene, ti rispetta e ti ammira. Vorrei che riuscissi a fare e dire tutto quello che vuoi, senza farti fregare dalla paura. Ma se siamo amiche, probabilmente, è anche perchè sei così, sei tu e basta. Quindi, oh insomma, fai un po’ come cazzo ti pare.
F.to: Kenneth

TESTAMENTO
Scateni al peggio la mia Sindrome dell’Infermiera, il mio stupido istinto di protezione e dedizione e fa’ quello che vuoi sopporterò tutto ma io ti salverò. In compenso sei troppo intelligente per salvarti o lasciarti salvare.
Sei l’uomo che amo gratis, che mi ha capito senza fatica e che mi è più lontano. Per fortuna. Potrei dedicare ogni momento a sostenerti e preoccuparmi ed annullarmi per te senza nemmeno sentirmi una perfetta idiota. Potrei passare tutto il tempo ad ascoltarti, seduta per terra guardando in su perchè sei il più bel panorama della zona e la miglior storia mai sentita. Narratore di storie come pochi, poichè ogni cosa ti incuriosisce e chiedi e impari e ricordi ed ogni vicolo ed ogni viso, anche quelli che agli altri non dicono nulla, a te raccontano qualcosa.
Troppo cervello per accontentarti, troppa ironia per prendere sul serio la tua amarezza, troppa serietà per non ridere di tutto. Così tanto cuore da star bene dappertutto e da nessuna parte. E davvero troppi, troppi soldi in tasca per fermarti ad avere paura.
Maledetto genio (e non genio maledetto chè lo troveresti esilarante) e benedetta assenza, chè la tua vicinanza mi terrorizza come un dentista della mutua.
Sarò coniglia ma va bene così: rimani splendido lì dove sei ma non avvicinarti di nuovo sennò scappo e la scena diventa grottesca.
Non avvicinarti “troppo”, intendo, che ogni tanto mi fa piacere rivederti.
Sei tutte le persone del mondo.

Annunci

2 pensieri su “un tè col Bianconiglio…”

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...