Arroganz pour homme

“Fai la bigliettaia? E allora SEI una bigliettaia”
(ovvero: quello che avrei voluto dire venti minuti fa)

Il fatto che, in questo periodo, io interpreti “la tizia che vende i biglietti per i tuoi concerti” non significa che sia una semideficiente quindi, la prossima volta che esprimerò un’opinione a livello musicale sulla quale non sei d’accordo, evita di troncare la frase a metà dicendo “beh, adesso non andare sul tecnico che non è proprio il caso” con fare sprezzante ma coccoloso (“tenera bestiolina lei” … manco fossi bionda :-p)
Soprattutto se sono presenti delle gentili signore del pubblico che ci hanno seguito a cena per cui, invece di sbranarti sul posto, faccio la tenera bestiolina davvero e lascio correre, evitando la discussione in pubblico (che classe signora mia) mentre avresti meritato lo sputo.
E pensare che mi sta(v)i pure parecchio simpatico.

Te compreso, facendo la conta, per quest anno ho già raccolto “scusa ma io ne so di più” “scusa ma io ho studiato” “scusa ma tu non puoi capire” e “lei non sa chi sono io” (lo giuro, prima o poi questa devo raccontarla) . Mancano “scusa ma la mia vita è più dura della tua” e “scusa ma tu non hai figli e non puoi capire”. C’è tempo, siamo solo ad agosto.

P.s. ciccio, vabbè che hai studiato ma a dire “Pavarotti era un grande” son capaci tutti, pure mia zia

Annunci

1 commento su “Arroganz pour homme”

  1. Ma Pavarotti non era quello che con il biondino secco avevano fatto “Altrimenti ci arrabbiamo”?

    ok ho detto una stronzata.

    ciao

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...