My generation

(the kids are alright)

Che ieri sera a sentirli sembravano proprio in forma i simpatici pensionati che si fanno chiamare Who. A sentirli dal balcone eh? Che mica ce li avevo i soldi per il biglietto. E per la città giravano alcuni gioviali motociclisti con la panza che sbordellava un poco dalla cintura borchiata, jeans e stivali e giubbotto di pelle e sì, pure i capelli lunghi, ma grigio argento da mo’.

A mezz’ora dall’inizio un Fottuto Uragano li ha costretti ad interrompere, chè pioveva di stravento e si bagnavano pure i calzini nel camerino, poi al Daltrey gli è pure andata giù la voce per l’umidità. Ma hanno ricominciato ancora ed hanno suonato fino a mezzanotte.

A sentire i commenti di oggi, i regazzini (dai 40 anni in giù) se ne sono andati a casa prima perchè “pioveva un casino e mica posso star lì a bagnarmi eh che palle”. Mi immagino i simpatici “anzianotti” che, ignorando reumi, ulcere e occhiali coperti di brina (visione apocalittica della mezza età), saltavano sotto il Fottuto Uragano perchè quello che accadeva su quel palco era qualcosa da raccontare.

Com’è stato che dagli anni settanta han cominciato a nascere solo mammolette?

Annunci

7 pensieri riguardo “My generation”

  1. Immagino il picco di vendita nel veronese dei cateteri.
    Ecco il vero motivo del concerto degli Uu.

    Mammolette? Non e’ vero non e’ vero non e’ vero non e’ vero (tono petulante, sbattendo i piedi).
    Ti aspetto per Christina.

  2. Aguilera. Non vedo l’ora di andare la’ e urlarle dalla prima fila
    “vaaaaaaaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiii aaaaaaa laaaaaaaaaaaaaaaaaaavoooooooooooraaaaaaaaareeeeeeee”
    Va beh.

commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...